Sei qui: Home ::

Hotel 3 Stelle Amsterdam: Eden Hotel Amsterdam

Eden Hotel è un hotel carino classificato come tre stelle, situato nel centro della città, accanto a Piazza Rembrandt, vicino al fiume Amstel, raggiungibile con mezzi pubblici e privati, dispone di 218 stanze alla moda e con aria condizionata privata, tv a schermo piatto, film on demand, servizi igienici in camera, collegamento a internet.

Eden Reception

 

 

(leggi tutto)

Hotel 2 stelle Amsterdam: Sarphati Hotel

Il Sarphati Hotel è un altro degli alberghi confortevoli e a basso costo che vi sto presentando, questo appartiene alla categoria due stelle ed è a conduzione familiare.

(leggi tutto)

Amsterdam: Il Museo storico di Amsterdam

Il Museo storico di Amsterdam nasce nel 1975 nei locali di quello che un tempo era un orfanotrofio e prima ancora un monastero, a poca distanza da Piazza Dam, nel centro della città medievale.

 

Historical Museum Amsterdam

Il museo ripercorre la storia della città e anche la sua evoluzione, dalla sua creazione fino ad arrivare ai giorni nostri, sette secoli di storia.

A partire dalle origini di quello che una volta era un piccolo villaggio sul fiume Amstel, passando per la ricca collezione di opere d’arte, di oggetti e di reperti archeologici, arrivando ai successi calcistici dell’Ajax.

 

(leggi tutto)

Il Centro della scienza Nemo o New Metropolis.

Questa volta stiamo parlando del più grande centro della scienza dei Paesi bassi: Nemo oppure New Metropolis.

Nemo

La sua struttura è come la metà di una nave, e contiene cinque piani di cose interessanti da scoprire tutto legato alla scienza e alla tecnologia, mostre, spettacoli teatrali, film, laboratori e mostre.

(leggi tutto)

Amsterdam: Il Van Gogh Museum

Amsterdam , o come è soprannominata “La Venezia Del Nord”, ospita uno dei più belli e interessanti musei di arte moderna in Europa, il “Van Gogh Museum”, dedicato al grande artista olandese Vincent Van Gogh.

vangoghmuseu

Nel museo non troverete solo queste tele, infatti sono raccolte oltre 700 opere, una libreria con un’ampia sala di lettura, un Auditorium e ha in calendario anche una serie di attività scientifiche.

Per quanto riguarda le tele oltre a quelle del pittore olandese, ci sono anche quelle di Touluse-Latrec, di Monet e Gauguin, tutte opere collezionate da Theo Van Gogh, il fratello minore del pittore.

(leggi tutto)

Amsterdam: Waterlooplein markt

Il “mercato delle pulci” a Watelooplein è una tra le 100 mete più visitate per chi va in Olanda, la strada che ospita il mercato è stata costruita nel 1880, lungo due canali, dopo 10 anni, fino al 1941, è diventato il più grande mercato ebraico di Amsterdam.

Waterlooplein

Negli anni ’60 e ’70 è stato il centro vitale della cultura giovanile della città, un luogo di interconnessione e scambio culturale per dei giovani che vivevano in quel periodo grandi cambiamenti politici e sociali.

Oggi giorno il mercato è costituito da 300 posti ed è aperto sei giorni alla settimana, e si può trovare qualsiasi cosa, dagli oggetti antichi alla nuova tecnologia, dai vestiti agli alimenti, dagli strumenti musicali agli oggetti esoterici, libri, vintage, potete farvi un bel tatuaggio o comprare cimeli di guerra, insomma di tutto di più visto che ci sono oltre 20 culture diverse.

Il Waterlooplein Market è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00 tranne domenica e festivi, vi si può arrivare con mezzi pubblici e privati, riguardo a questi ultimi il mercato ha un parcheggio che contiene 220 posti auto con una tariffa oraria di 3,40 euro.

Per ulteriori informazioni potete andare sul sito www.waterloopleinmarkt.nl dove potrete vedere video e foto gallery del bellissimo e variegato mercato.

(leggi tutto)

Amsterdam: La casa di Rembrandt

La casa dove l’artista ha vissuto per 19 anni, dal 1639 e il 1658, è diventata un museo, l’edificio è stato costruito nel 1606 ed è stato crocevia di molti ricchi mercanti e artisti, che hanno frequentato sempre la parte orientale della città olandese.

Rebrandt House

La struttura è divisa in due piani, nel 1627 la casa è stata ristrutturata, è stata modificata la facciata, l’altezza ed è stato aggiunto un nuovo piano.

Rembrandt ha acquistato la casa per 13000 fiorini anche se non disponeva della somma, ha fatto una sorta di “mutuo” che non è mai riuscito ad estinguere, dichiarando fallimento.

Tutti i suoi effetti e la sua raccolta artistica sono state vendute per pagare i suoi creditori, anche la casa fu messa all’asta e l’artista finì in una piccola casa in affitto dove visse fino alla sua morte.

Agli inizi del 1900 la casa è stata drasticamente ristrutturata sotto la supervisione dell’architetto KPC de Bazel e nel 1911, la regina Wilhelmina ha aperto il museo, che ospita le opere dell’artista che sono state pazientemente riportata in patria, grazie a formule di prestito e acquisto.

Oggigiorno la casa può essere usata anche per i matrimoni e contiene ache una libreria e una sala lettura.

La struttura è aperta tutti i giorni tranne il 1 gennaio e il prezzo del biglietto per gli adulti è di 9.00, che scende in base all’età e alle varie promozioni.

(leggi tutto)

Amsterdam: Hotel des Arts

La struttura fornisce un ambiente confortevole per tutta la famiglia o le comitive di amici, in un grazioso palazzo del XVII secolo, le stanze sono molto originali e hanno soffitti e travi in bella vista.
 
La struttura è composta da 22 stanze confortevoli che possono ospitare fino a 55 posti letto, tutte le stanze hanno WC e Doccia, tv via cavo e cassetta di sicurezza.
 
L’Hotel ha un unico accesso monitorato 24 ore su 24 con una telecamera di sorveglianza, all’interno il personale è multi lingue e c’è la possibilità di usufruire di una sala relax.
 
Si può usufruire della connessione ad internet, del medico di guardia 24 ore su 24, su richiesta è possibile avere una baby sitter e si può noleggiare una bicicletta.
 
L’hotel è situato difronte al fiume Amstel e a piedi si può raggiungere Piazza Dam, il Van Gogh Museum, il Rijksmuseum, la casa di Rembrandt e quella di Anne Frank.

I prezzi delle stanze si aggirano intorno ai 90, 00 euro per una singola fino ad arrivare ai 190.00 per una stanza per una famiglia. 

 

Hotel Des Art
Rokin 154 - 156Amsterdam-Centrum
1012 LE Amsterdam

 

(leggi tutto)

Lavorare in Olanda: Ecco come fare

I Paesi Bassi fanno parte della UE, motivo per cui molti documenti prima necessari sono stati di fatto aboliti.

Un italiano che volesse lavorare ad Amsterdam, ha bisogno di pochi documenti e sono i seguenti:

- Mod E111 per la copertura sanitaria da richiedere alla propria ASL;

- Documento di identità valido;

Per richiedere la residenza ad Amsterdam, per la prima volta dovete recarvi presso la Polizia per gli Stranieri, nome locale Vreemdelingendienst, situato presso Johan Huizingalaan 757 ad Amsterdam, portando con voi

- Documento di identità valido;
- Copia del contratto di affitto o di proprietà della vs abitazione in Olanda;

Una volta fatto questo, dovete richiedere il codice fiscale presso l'agenzia delle entrate locale (Belastingkantoor) presentando solo il documento di identità.

Se siete cittadini italiani, dovete registrarvi presso l'Anagrafe dei cittadini italiani residenti all'estero presso il consolato italiano, situato in via Vijzelstraat 79 .

Ottenuti questi documento, non vi resterà altro che aprire un conto in banca per ricevere lo stipendio.


(leggi tutto)

Il Mercato delle Pulci

Amsterdam conta ben 26 mercati, che permettono praticamente di girare 6 giorni su 7 alla ricerca di affari e occasioni.

Il più grande mercato ad Amsterdan, specializzato soprattutto nelle vendita di abiti di seconda mano, dove è possibile acquistare prodotti interessanti a prezzi piuttosto incredibili.

Oltre agli abiti, il mercato presenta una larga varietà di tessuti indonesiani e gioielli indiani, introvabili in altre parti del mondo. Tra i tanti prodotti, troverete anche libri, antiquariato e tante occasioni.

Strada Albert Cuypstraat, linee 16,24 e 25

Aperto tutto l'anno dalle 9.00 alle 17.00

(leggi tutto)

 

 

 

Copyright © 2001 - 2014. Riproduzione Vietata. Amsterdamplaz, la tua guida di Amsterdam.